Tu sei qui: Home Una nuova App dell'Agenzia europea dell'ambiente per tracciare i rifiuti marini

Una nuova App dell'Agenzia europea dell'ambiente per tracciare i rifiuti marini

Da ARPA Toscana

Con la App Marine Litter Watch l'Agenzia europea dell'ambiente (EEA) punta a coinvolgere le comunità locali ad arricchire i dati e le informazioni necessarie per supportare le azioni da mettere in campo per la prevenzione e la gestione dei rifiuti marini e per raggiungere il buono stato ecologico dei mari europei entro il 2020

Una nuova App dell'Agenzia europea dell'ambiente per tracciare i rifiuti marini

fonte: European Environment Agency (EEA)

I rifiuti stanno aumentando nei mari e sulle coste di tutto il mondo, plastica e detriti danneggiano la fauna marina e sono potenzialmente pericolosi per la salute umana. Questo problema è la conseguenza di vari fattori, produzione e modelli di consumo e di comportamento insostenibili, non buona gestione del ciclo dei rifiuti e, non ultimo, mancanza di consapevolezza da parte dei cittadini riguardo questa problematica.
Gli Stati membri dell'Unione europea, con l’adozione della direttiva quadro sulla Marine Strategy (MSFD), si sono impegnati a definire una serie di misure per affrontare le sfide per la tutela degli ecosistemi marini in Europa e quella sui rifiuti marini è una sfida molto impegnativa.

Al momento, non ci sono dati sufficienti per valutare correttamente il problema dei rifiuti marini. Per colmare la mancanza di dati e per coinvolgere le comunità locali nelle sfide ambientali, l'Agenzia europea dell'ambiente (EEA) ha sviluppato il Marine Litter Watch (MLW) con un approccio che combina impegno dei cittadini e tecnologia moderna.

Le comunità locali possono svolgere un ruolo importante nell’arricchire i dati e le informazioni necessarie a supportare le azioni che i vari stati potranno mettere in campo per la prevenzione e la gestione dei rifiuti marini. Per affrontare questo problema la Marine Strategy  ritiene infatti necessario comprendere bene composizione, tipologia, movimento e origine della spazzatura che finisce in fondo ai nostri mari o sulle coste.

Marine Litter Watch (MLW), grazie all’utilizzo di una App, attualmente disponibile per i dispositivi Android e, a breve, anche per iPhone e iPad, può contribuire ad affrontare il problema dei rifiuti marini.
I cittadini e le comunità che si impegnano attivamente nelle attività di raccolta di informazioni e dati sul problema dei rifiuti spiaggiati, vengono a conoscenza dei problemi ambientali che affliggono l’ambiente in cui vivono e questa consapevolezza è la chiave per contribuire a sostenere cambiamenti verso pratiche e comportamenti sostenibili.
L’Agenzia europea dell’ambiente ha sviluppato MLW proprio per sostenere e supportare l’azione delle comunità interessate alle attività sui rifiuti marini. Le comunità  sono definite da MLW come "gruppi organizzati di volontari, ONG, associazioni della società civile e altri tipi di gruppi informali".
Le comunità esistenti o emergenti di cittadini, ONG, associazioni, scuole o volontari che vogliono organizzare iniziative di pulizia delle spiagge potranno quindi utilizzare questa applicazione anche per coordinare l’azione dei volontari coinvolti in tali eventi.
Se una comunità non fa ancora parte della rete MLW e desiderate aderire, è sufficiente inviare una e-mail a marinelitterwatch@eea.europa.eu.

L'obiettivo di MLW è quello di potenziare le reti cittadine in tutta Europa e contribuire a migliorare la base di conoscenze necessaria per raggiungere l'obiettivo principale MSFD di buono stato ecologico dei mari europei entro il 2020.
Le comunità possono organizzare un monitoraggio o un evento di “pulizia” attraverso l'uso della App MLW; il monitoraggio deve seguire il protocollo previsto dalla direttiva sulla Marine Strategy per i rifiuti spiaggiati, perché l'obiettivo è quello di utilizzare i dati proprio a supporto della MSFD. L’app utilizza un elenco di rifiuti marini presente nella direttiva MSF che è stato armonizzato in tutta Europa.

Grazie a questa applicazione, i dati sui rifiuti che si trovano sulla spiaggia possono essere caricati direttamente sul cellulare; questi sono ad esempio alcuni dei rifiuti presenti nell’elenco che si possono trovare sulle spiagge d'Europa: oggetti di plastica, mozziconi di sigarette, bottiglie, materiali di pesca, ecc..
I dati raccolti saranno utilizzati per comprendere meglio il problema e contribuire a formulare una risposta politica, come richiesto nella direttiva europea sulla Marine Strategy.

flusso di dati per il funzionamento della APP
infografica : European Environment Agency (EEA)

Ulteriori informazioni su come utilizzare MLW possono essere trovate sul sito Web dell’EEA all'indirizzo http://www.eea.europa.eu/themes/coast_sea/marine-litterwatch/how-does-it-work.

Azioni sul documento
archiviato sotto: , , ,